Piti Spotter Club Verona

Per accedere al menu cliccare sull'icona in alto a sinistra (in alto a destra su alcuni dispositivi mobili)

The menu icon is on the upper-left corner of the page (upper-right on some mobile devices)


Air Dolomiti apre BLQ-MUC ed attiva un nuovo codeshare

Dall'8 dicembre 2014 Air Dolomiti opererà un nuovo volo trigiornaliero tra le città di Bologna e Monaco di Baviera. Questo l'operativo:

 

EN8240 MUC 1120 – 1225 BLQ E95 D

EN8242 MUC 1520 – 1625 BLQ E95 D
EN8244 MUC 1905 – 2010 BLQ E95 D

EN8245 BLQ 0625 – 0735 MUC E95 D
EN8241 BLQ 1300 – 1410 MUC E95 D
EN8243 BLQ 1700 – 1810 MUC E95 D

 

Inoltre, dal 25 agosto, i voli EN Verona-Monaco, Verona-Francoforte, Bari-Monaco e Firenze-Monaco opereranno in codeshare con United Airlines, secondo importante accordo dopo quello di luglio con All Nippon Airlines.

0 Commenti

Qatar Amiri Flight VP-BAT a Verona Villafranca

Sempre più spesso l'aeroporto Valerio Cartullo di Verona ospita aeromobili, sia civili che militari, interessanti.
Schedulato in arrivo alle 21 di ieri ha posato le ruote sulla pista di Villafranca il Boeing 747-SP della Qatar Amiri Flight VP-BAT.
Il velivolo in questione, inizia ad operare per la Pan Am il 20-04-1979 con la registrazione N53PA e il nome di Black Hawk prima e successivamente Liberty Bell.
Viene ceduto alla United Airlines il 12 febbraio 1986 e acquisisce la matricola N148UA, passa con l'attuale Qatar Amiri Flight il 16 novembre 1995, prima con matricola VR-BAT e dal 15 maggio 1997 con l'attuale VP-BAT.
La flotta Amiri Flight è una compagnia aerea privata che opera esclusivamente per la famiglia reale e alti funzionari del governo del Qatar, viene fondata nel 1975, il suo personale di volo proviene, così come la manutenzione, dalla Qatar Airways, mentre la base principale è l'aeroporto di Doha.
Ha attualmente in carico sedici aeromobili, due Bombardier BD700, un Challenger 300, un A310, tre A319, tre A320, due A330, due A340 e due 747, uno in versione 800.

0 Commenti

La lunga estate del Piti Spotter Club

Un Embraer 195 di Air Dolomiti in decollo da Verona - 16/08/2014
Un Embraer 195 di Air Dolomiti in decollo da Verona - 16/08/2014

Nonostante il periodo di ferie e le condizioni di tempo atmosferico non ideali, l'estate del Piti Spotter Club è produttiva più che mai,


Sono molti i report prodotti nel lungo fine settimana di Ferragosto,  conditi da condizioni di luce estremi, sia in un verso che nell'altro. Si è passati dal buio alla pioggia, dal sole velato alla luce accecante di domenica mattina, il tutto condito da voglia di fare esperimenti e, soprattutto, stare in compagnia.

 

Stiliamo qui un primo elenco, parziale, dei servizi dei nostri soci. Il post sarà aggiornato man mano che gli altri saranno pubblicati.

 

Sabato 16 agosto 2014

 

Aldo Messina - Marco Morbioli - Mirco Zuanazzi

 

Domenica 17 agosto 2014

 

Luigi Ceranto - Alessandro Serpelloni - Aldo Messina - Davide Olivati

0 Commenti

Oltre la recinzione: mode e falsi miti nello spotting

Il gruppo dei Piti non si è formato spontaneamente. L'esigenza è nata dalla necessità di creare un ente ben definito che si ponesse ufficialmente in relazione con le diverse autorità che intervengono nella gestione dell'Aeroporto di Verona.

 

Fino al 2011, infatti, vecchi e giovani fotoamatori si relazionavano soltanto sul campo, talvolta con modalità che poco hanno a che fare con l'armonia, e con punti di riferimento che erano molto diversi. Quasi tutti, in verità, avevano come mito chi riusciva a far caricare sui vari database (Jetphotos, Airliners, ecc...) centinaia di foto di centinaia di matricole diverse. Ecco, diciamo che l'unico metro di giudizio era quel numerino vicino ad un account, niente più.

 

Recentemente, grazie anche ad una selezione naturale, questo modo "drogato" di vedere lo spotting è venuto meno, e le priorità sono diventate altre. Per fortuna si è usciti dalla standardizzazione delle foto, dove tutto deve essere centrato e ben visibile per scongiurare il rischio che i mitici "screeners" dei vari database rigettino le foto.

 

La transizione è avvenuta spontaneamente, grazie anche all'ingresso nel gruppo di soci con diversi stili, spesso molto lontani dalla suddetta standardizzazione. Si è trattato di una vera liberazione, ed il marchio di fabbrica dei Piti è diventato quello della fantasia, della sperimentazione e dell'uscire dagli schemi.

 

Il risultato è quello di un club solido ed affiatato, ben diverso da gruppo male assortito dei primi tempi. Nessuno ha più timore di pubblicare foto...diverse e la sperimentazione è vista come un modo intelligente di andare oltre quella recinzione che, per troppo tempo, ha limitato la creatività di ognuno. 

0 Commenti

Uno spettacolo...quotidiano!

Ogni giorno, per diverse volte al giorno, gli Embraer di Air Dolomiti decollano ed atterrano all'Aeroporto Catullo di Verona, e sono di gran lunga le macchine quotidianamente più presenti presso lo scalo scaligero.

 

Ma l'assidua presenza dei dieci bimotori brasiliani non è sinonimo di monotonia o ordinarietà. La loro linea elegante, messa in gran evidenza dalla bellissima livrea di Air Dolomiti, è sempre stimolante per la ricerca di scatti inconsueti, come quelli che ci propone oggi Gianfranco Spagnoli.

 

La serie completa di scatti è visibile sul nostro forum.

0 Commenti

Davide Olivati @ Flying Legends 2014 - Duxford 12.07

E' pronto il primo, atteso, report di Davide Olivati dal Duxford.

 

E' storia che, al termine della battaglia d'Inghilterra, durante uno degli innumerevoli briefing tra i comandanti dei reparti e il Feldmaresciallo Goering, estremamente contrariato per l'insuccesso dei suoi piloti, chiese loro cosa avrebbero voluto per ribaltare le sorti degli scontri nei cieli inglesi e l'asso Adolf Galland rispose, ci dia squadroni di Spitfire.


E' un piccolo aneddoto che ricordo sorridendo, nonostante la drammaticità della situazione, ogni volta che vedo uno Spitfire pronto per spiccare il volo, figuriamoci quando ne vedo una intera dozzina.


La mia ammirazione va alla macchina, ai piloti, al loro valore e tutto questo è possibile solo a Duxford durante il Flying Legends che si tiene annualmente sul omonimo aeroporto nella regione del Cambridgeshire.


Anche quest'anno alla fine, a pochi giorni dall'evento e con già i biglietti aerei in mano, ho deciso di partecipare. E' un evento che, fatto una volta, lascia un segno come una ferita guarita che, al cambio del meteo, ti avvisa che qualcosa sta per accadere. Una sorta di metereopatismo aeronautico, che non puoi ignorare e devi cedere al richiamo di essere presente.


Il programma, anno dopo anno, si rinnova per accontentare le migliaia di visitatori che da ogni parte del mondo si danno appuntamento nel prato verde, antistante la pista, che vide gesta eroiche durante il secondo conflitto mondiale.

In attesa del caricamento delle foto sul sito, godetevi il report completo sul nostro forum.

0 Commenti

Aldo Messina @ Francoforte - 25.07.14 - Airbus A350

Qualche giorno prima di partire per Francoforte, in maniera del tutto casuale, sono venuto a sapere che il prototipo numero 5 dell'Airbus A350, F-BBWY, avrebbe fatto scalo proprio nella città dell'Assia per un "Route proving".

L'esemplare, che ha avuto il battesimo del volo solo il 20 giugno scorso, è arrivato a Francoforte nel tardo pomeriggio di venerdì 25 luglio, proveniente da Iqaluit in Canada. Sabato mattina è stato presentato ai dipendenti Lufthansa e, nel primo pomeriggio, è ripartito per Tolosa. Per l'occasione l'apertura della Terrazza Visitatori è stata prolungata ben oltre le 18, orario tradizionale di chiusura.

La notizia dell'arrivo dell'A350 a Francoforte ha mobilitato decine di spotter da tutta la Germania e da mezza Europa, che si sono dati appuntamento lungo la recinzione dell'immenso scalo tedesco.

Purtroppo l'ora di arrivo, e la posizione del sole in questo periodo dell'anno, non ha permesso di scattare foto in situazioni ottimali, anche perché la scelta della pista di atterraggio è rimasta in bilico fino all'ultimo momento; alla fine molti hanno deciso di sostare presso lo spotting point di Zeppelinheim, che offre una visuale generale di quasi tutto lo scalo. L'atterraggio è poi avvenuto sulla 25C, la pista più vicina ai terminal.

La prima impressione è quella di un aereo davvero grande, paragonabile nelle dimensioni al 777 più che al 787, dotato di una innata eleganza grazie soprattutto alla forma dell'ala ed alle caratteristiche winglet ad "uncino”. Sicuramente più elegante del 787, ma forse ancora lontano dalla classe naturale del 330.

 
La serie completa dell’atterraggio è visibile sul nostro forum.
0 Commenti