TEA (Trans European Airways)

Cenni storici (da Wikipedia)


TEA (codice ICAO: TEA ; Codice IATA: HE ; Callsign: Belgair) è stata fondata nel mese di ottobre del 1970 dal tour operator belga Tifa e George P. Gutelman. Nel 1971 ha iniziato i voli turistici all inclusive con un Boeing 720, in precedenza gestito da Oriental Air Lines.La compagnia aerea ha inizialmente acquisito una flotta di Boeing 707 e 720 da TWA e Orinetal Air Lines.


Nei primi anni 1970 TEA è diventata la prima compagnia aerea ad ordinare un Airbus e successivamente ha gestito l'unico  A300B1  nel servizio pubblico - che si distingue per la sua fusoliera più corta - fino al suo pensionamento nel novembre 1990 (OO -TEF).


La compagnia aerea ha ampliato le sue rotte a seguito dell'arrivo di un secondo Airbus A300 ed ha iniziato ad acquisire 737-200. In seguito ha acquisito l'operatore turistico belga SunSnacks che contribuì a formare nel 1976 una filiale, TeamCo (Trans European Airways Maintenance Company) per gestire la manutenzione sia proprio aeromobile ed offrire questi servizi ad altri operatori, sia civili che militari .


La compagnia aerea ha iniziato ad espandersi rapidamente durante la fine degli anni 1980, formando filiali nel Regno Unito (TEA - UK), Francia (TEA - FRANCIA), Italia (TEA - ITALIA) e Svizzera (TEA - BASILEA), ma la recessione economica nei primi anni anni Novanta , in parte a seguito della guerra del Golfo, ha causato l'uscita dal mercato il 27 settembre 1991.


Il suo fallimento ha dato origine a European Airlines e Eurobelgian Airlines. La gestione della controllata inglese, che in precedenza aveva gestito Orion Airways, ha continuato trasformandosi in Excalibur Airways . TEA Switzerland è proseguita con successo prima di essere acquistata da easyJet nel 1997. 

OO-TEF A300B1 2
OO-TEF A300B1 2 @ Aeroporto di Verona © Piti Spotter Club Verona
Boeing 737 - MSN 21231 - OO-TEH
Boeing 737 - MSN 21231 - OO-TEH @ Aeroporto di Verona © Piti Spotter Club Verona
OO-TEK B737-2Q9 21719/551
OO-TEK B737-2Q9 21719/551 @ Aeroporto di Verona © Piti Spotter Club Verona