Aeroporto di Verona: conferma del parziale disimpegno da parte di Ryanair. Chiuse altre quattro rotte.

Ryanair ha completato in queste ore la commercializzazione della sua offerta voli per l'estate 2020. I dati sono da considerarsi definitivi, anche se piccole rettifiche sono ancora possibile e delle quali vi terremo aggiornati.

 

Come anticipato negli articoli precedenti, viene confermato un parziale disimpegno della low cost irlandese dall'Aeroporto di Verona e che porterà ad un dimezzamento delle frequenze settimanali con chiusura di ulteriori quattro rotte, passando dalle dieci destinazioni presenti nell'estate 2018 alle sole tre della prossima estate.

 

La "potatura" avviene soprattutto per il traffico internazionale, dove rimane solo la redditizia Verona - Stansted a fronte delle chiusure di Berlino (stagione W18/19), Madrid e Stoccarda (S19), Siviglia (W19/20) e Birmingham, Bruxelles Charleroi e Amburgo. Chiude anche Cagliari.

 

Le trenta frequenze settimanali dell'estate 2019 (potenziali 11.340 passeggeri) passano a 14 (5.292), con una decurtazione della disponibilità di posti di oltre il 50%.

 

Pubblichiamo, di seguito, uno schema riepilogativo dell'attività di Ryanair a Verona a partire dalla stagione estiva 2018. In rosso la chiusura stagionale delle rotte, in nero la chiusura definitiva. Per Stoccarda, operata dalla consociata Laudamotion, ricordiamo che la chiusura è avvenuta nella stagione di lancio e prima della sua naturale conclusione.

Scrivi commento

Commenti: 0