AVIATION ENTHUSIASTS AND PHOTOGRAPHERS FROM VERONA - ITALY


Stringa di ricerca per matricole, tipo di aereo e compagnia aerea





Aeroporto di Verona: i dati di ottobre 2022 e il raffronto con il 2019 e il 2007

Assaeroporti ha pubblicato i dati di traffico degli aeroporti italiani relativi al mese di ottobre 2022.

Il Catullo conferma la scontata ripresa rispetto ai mimini dello scorso anno, ma nel confronto con il 2019, anno prepandemico, e soprattutto con il 2007, anno del record per Verona dei movimenti aeroportuali per il mese di ottobre, il segno è pesantemente in rosso e tra i peggiori dello scenario nazionale.

 

Per il mese di otttobre 2022 si sono registrati 1.759 movimenti (singolo movimento = un decollo o un atterraggio di un aereo civile), in aumento del 57% rispetto al 2021 ma ancora in calo del 24& rispetto al 2019. Vedremo più avanti in raffronto con il 2007, anno in cui a Verona si registrarono oltre 3.200 movimenti. Il ritardo rispetto al 2019 torna a salire dopo aver toccato il minimo nel mese di agosto.

 

leggi di più 0 Commenti

Le rotte invernali di Wizz tra Verona e la Polonia

Da alcuni anni Wizz Air propone per l'inverno la rotta stagionale tra Varsavia e Verona, destinata soprattutto al turismo in entrate.

Dopo il successo degli anni precedenti e la conferma di quest'anno (alcune date sono già esaurite), la compagnia ungherese ha deciso di incrementare l'offerta introducendo due nuove rotte dalla Polonia che hanno come aeroporto di partenza le città di Danzica e di Poznan.

 

Per i mesi di gennaio, febbraio e marzo, quindi, tra la Polonia e Verona avremo tre rottte settimanali (sabato) con un potenziale di circa 14.000 posti in vendita.

leggi di più 0 Commenti

Aeroporto di Verona: invasione britannica per la stagione estiva 2023

Sono da poco disponibili i dati riguardanti le richieste di slot degli aeroporti gestiti da ACL relative alla stagione estiva 2023. ACL gestisce decine di aeroporti e quasi tutti i principali delle Isole Britanniche.

Dati alla mano, per Verona si preannuncia un robusto incremento dei voli, soprattutto da Londra Gatwick e Dublino, che dovrebbe portare ad un aumento dei passeggeri potenziali di circa 230mila unità per un totale di posti teorici disponibili pari a oltre 800mila. Per fare un paragone il record del Catullo in tema di passeggeri da e per le isole britanniche risale al 2019 e si attesta a circa 617mila unità.

 

Si tratta, ovviamente, solo di richieste di slot, ma negli anni scorsi il numero effettivo di voli si è avvicinato molto al numero teorico pianificato a inizio stagione. Il record del 2019 potrebbe essere battuto con un coefficiente di riempimento medio pari o superiore al 77%.

 

Su un totale di circa 3900 movimenti previsti (circa 9 al giorno di media), circa la metà è concentata su Londra Gatwick dove opereranno British Airways con il classico giornaliero, Easyjet con almeno due voli al giorno e la novità Wizzair che pare intenzionata a promuovere a giornaliero il nuovo servizio che partirà il prossimo 13 dicembre con tre frequenze a settimana.

 

Se i dati saranno confermati ci saranno almeno quattro voli giornalieri tra Verona e Gatwick, per un totale di 415mila posti disponibili.

 

Altro forte incremento riguarda Dublino che aumenta l'offerta di 229 movimenti pari a oltre 100mila posti soprattuto grazie a Aer Lingus che opererà quasi giornalmente.

 

Negli altri aeroporti gli aumenti sono più contenuti ma c'è da sottolineare che, a tutt'oggi, il servizio tra Verona e Edimburgo di Ryanair non viene riproposto, confermando le previsioni dei giorni scorsi.

 

Nella prima tabella sono riportati gli incrementi sulle singole rotte da Verona e il totale dei nuovi posti disponibili. Ricordiamo che per ATM si intende il singolo movimento aeroportuale.

leggi di più 0 Commenti

Aeroporto di Verona: statistiche del mese di settembre 2022

Per l'Aeroporto di Verona Il mese di settembre 2022 si è chiuso con un risultato discreto, anche se non ancora in linea con i dati del 2019. La nota positiva è che, rispetto ad altri aeroporti della stessa fascia, nel mese di settembre si è registrata una migliore tenuta del traffico che ha riportato Verona, almenmo per lo scorso mese, nei primi quindici aeroporti nazionali per numero di passeggeri.

 

La tanuta deriva essenzialmente da due fattori: il traffico internazionale, soprattutto di provenienza britannica o comunque extra UE, e dall'aumento della capacità media degli aeromobili, soprattutto dopo la comparsa sulla pista del Catullo degl A321 di Wizz Air.

 

Di seguito i risultati del mese di settembre, con la variazione percentuale rispetto allo stesso mese dell'anno scorso.

leggi di più 0 Commenti

La lunga estate del Mauri....

Anche per quest'anno lil premio (simbolico) del nostro socio più attivo e produttivo verrà assegnato a Maurizio Cristofoli.

Il motivo?

Semplice. Qui di seguito trovate alcune delle centinaia di foto scattate durante l'estate 2022, e vi proponiamo solo le "nuove entrate", cioè le matricole fotografate per la prima volta da un socio del club.

 

E come si dice dalle nostre parti: bravo Mauri!

leggi di più 0 Commenti

Il PSC ospite delle commemorazioni del 4 novembre

Il PSC parteciperà alla commemorazione del 4 novembre organizzato a Mantova presso il Circolo Unificato dell'Esercito che si terrà dal 4 al 6 novembre.

0 Commenti

AXALP ovvero il sogno di un bambino

di Marco Morbioli


Erano mesi, se non anni, che giorni prima non mi capitava di essere emozionato per una sessione di spotting. Ma questa non è una sessione di spotting ma, per noi militaristi (o presunti tali, come il sottoscritto) è LA sessione di spotting per eccellenza.

Erano 4 anni che tentavo di organizzare questa giornata ma per motivi famigliari, di lavoro o pandemia varie non ci sono mai riuscito.


La sveglia suona alle 2.30 del mattino… in realtà, non ho chiuso occhio per nulla nell 3h precedenti nel letto… zero minuti di sonno..


Il viaggio da affrontare di 500km per raggiungere il punto di partenza del nostro passaggio in elicottero, l’aeroporto di Meiringen, si presenta già ostico per una mente fresca e riposata… Devo ammetterlo, sono stato lì per desistere… ma no, ho raccolto tutte le mie forze mi sono messo in auto con a fianco il fidatissimo Paolone… 6h di viaggio esatte, eterne, infinite, tra passi a oltre 2200mt e deviazioni per cantieri dopo il tunnel del San Gottardo e pericolosa palpebra calante… Alle 9,10 esatte, però, varchiamo puntualissimi come un orologio svizzero (e non poteva essere altrimenti) i cancelli della base militare.


Dopo il check in e un briefing (purtroppo tutto in tedesco), veniamo imbarcati a bordo del comodissimo e silenziosissimo (non è vero) Puma, che ci porta a circa 2.000mt…

 

clicca qui pe continuare a leggere e ammirare le foto

0 Commenti