AVIATION ENTHUSIASTS AND PHOTOGRAPHERS FROM VERONA - ITALY



Aeroporto di Verona: confermato il calo del traffico verso la Spagna

I dati di traffico tra Verona e la Spagna di maggio 2019, recentemente pubblicati da AENA, confermano il brusco calo dei passeggeri sia sui voli di linea che sulle tratte charter. 

 

Il disimpegno di Ryanair da Madrid e la mancanza di una connessione con Barcellona relegano Verona al 17simo posto tra gli aeroporti nazionali più trafficati, con un profondo ritardo rispetto ai principali aeroporti concorrenti. Verona ha movimentato nei primi cinque mesi del 2019 solo il 6 per mille di tutti i transiti italiani da e verso la Spagna, e cioè poco più di 38mila passeggeri su un totale di circa 5,9milioni, 3,8 dei quali diretti a Madrid e Barcellona.

leggi di più 0 Commenti

Poker d'Assi a Villa!

Il mercoledì è sempre stato un giorno ricco di sorprese per i nostri fotografi appostati lungo le reti dell'Aeroporto di Verona Villafranca.

 

Anche quest'anno, grazie ad alcune condizioni favorevoli, l'appuntamento estivo di mezza settimana  sta riservando visite insolite, in parte derivanti dalla necessità della compagnia TUI di sostituire con alcuni aeromobili in wet lease le assenza dei 737MAX, ancora a terra per le note vicende che hanno colpito la Boeing. 

 

Ieri, 5 giugno, l'Aeroporto di Verona ha ricevuto la prima visita assoluta di tre aeromobili. Nel collage possiamo ammirare l'Airbus A321-231 di Olympus Airways, ancora nei colori del precedente proprietario Monarch, che ha appunto operato per conto di TUI sulla rotta da Birmingham, dove è basato, a Verona. 

 

Segue a ruota il bellissimo A320-214 di Eurowings, che riporta una colorazione speciale dedicata ai 100 anni della Hertz, immortalato all'atterraggio al "Piti Spotting Point" alla fine del suo volo da Colonia.

 

La rotta di Jet2 tra Manchester e Verona sta registrando buoni risultati e la compagnia low cost inglese lo ha già confermato per l'estate del 2020, anticipandone anche la data di inizio a febbraio, Nel frattempo ha effettuato un cambio di aeromobile passando dal Boeing 737-800 al ben più capiente (235 posti)  Boeing 757-200, con il coloratissimo esemplare G-LSAN ripreso nella sua prima visita assoluta al Catullo.

 

Quarto asso del poker è l'Airbus A320-232 ES-SAM della estone Smartlynx che ha volato tra Verona e Leeds per Jet2. Non si tratta della prima visita a Verona di questo aeromobile, ma la sua presenza per conto della low cost inglese è una novità.

 

 

0 Commenti

Aeroporto di Verona: i numeri del "low cost"

Nel corso del 2017 il traffico passeggeri low cost degli aeroporti italiani ha, per la prima volta, superato la soglia del 50% del totale. Il progresso è continuato lo scorso anno assestandosi al 51,3% del totale, pari a circa 95milioni di passeggeri.

 

Nella rilevazione ENAC, che riportiamo successivamente, si nota che dall'inizio della rilevazione la  percentuale di progresso della componente low cost è stata rilevante e spesso a doppia cifra, con un solo anno di modesto regresso registrato nel 2013. E' presumibile che, nel corso del corrente anno, i biglietti low cost supereranno per la prima volta il numero 100milioni.

leggi di più 0 Commenti

Nato Tiger Meet 2019: le anteprime

L'edizione 2019 è stata ospitata dall'Escadron de Chasse 3/30 "Lorraine" dell'Armée de l'Air e si è tenuta sulla base aerea 118 "Colonel Rozanoff" di Mont-de-Marsan, località del profondo sud-ovest della Francia, dipartimento delle Landes regione Nuova Aquitania.

 

Il PSC non poteva mancare allo Spotter Day dell'esercitazione e, nonostante il pessimo tempo atmosferico, ha portato a casa foto vibranti ed accattivanti (vedi link a fondo articolo).

 

Oggi vi forniamo una piccola anteprima. Restate connessi per il proseguo!

 

ANTEPRIMA MATTIA MENEGATTI

ANTEPRIMA GIANLUCA CONVERSI

0 Commenti

Aeroporto di Verona: cresce ad aprile del 6,2% grazie a Mosca ed ai voli nazionali. Ulteriore calo nell'internazionale.

Assaeroporti ha diffuso oggi i dati di traffico passeggeri degli aeroporti italiani del mese di aprile 2019, con una conferma del trend di crescita che si assesta, a livello nazionale, vicino al 5%.

 

Nel mese di aprile hanno viaggiato dagli aeroporti italiani un totale di circa 16milioni di passeggeri (+4,7%), portando il totale del primo quadrimestre a circa 53,5mln di passeggeri, con un incremento complessivo pari al 5,2%.

 

Tra gli aeroporti più attivi si segnalano Brindisi, Napoli, Bologna e Cagliari con una crescita a due cifre, mentre gli unici segni negativi si riscontrano a Milano Linate, Torino e Treviso, quest'ultimo a causa del trasferimenti di alcuni voli Ryanair su Venezia che, a sua volta, cresce del 6,2%.

leggi di più 0 Commenti

Aeroporto di Verona: aggiornamento su rotte e destinazioni

A quasi due mesi dall'entrata in vigore dell'orario estivo 2019 inizia a delinearsi lo scenario che accompagnerà gli utenti dell'Aeroporto di Verona nella stagione invernale 2019-2020. Alcune compagnie hanno anche pubblicato parte del  programma per l'estate 2020, ma si tratta di dati frammentari che non permettono, ancora, un'analisi completa.

 

Poche le novità, tutte negative, con nessun nuovo volo annunciato o preannunciato per le prossime due stagioni. Se per quanto riguarda l'inverno 2019-2020 possiamo parlare di quadro ormai quasi definitivo, qualche timida speranza c'è ancora per l'estate 2020. 

 

Vediamo la programmazione in dettaglio.

leggi di più 0 Commenti

Lauda/Ryanair chiude la Verona - Stoccarda?

A poco più di un mese dalla partenza, la nuova rotta di Lauda (gruppo Ryanair) da Verona a Stoccarda si avvia, almeno apparentemente, alla chiusura.

 

Il sito di Ryanair evidenzia, infatti, una riduzione delle frequenze da tra a una a settimana (domenica) a partire dal mese di giugno (vedi immagine alla fine dell'articolo), con l’ultimo volo in vendita previsto per il 23 giugno. La rotta, lanciata a ottobre 2018, prevedeva un periodo di operatività dal 31 marzo al 24 ottobre 2019.

 

La soppressione del servizio non giunge inaspettata. I prezzi di vendita dei voli sono stati molto bassi fin dall’inizio, con lunghi periodi in cui le tratte sono state messe sul mercato a 9,99 euro anche per prenotazioni per gruppi numerosi di utenti, segno inequivocabile di un basso coefficiente di riempimento. La rotta, inoltre, era stata accolta con moderato scetticismo da parte degli addetti ai lavori per il suo limitato appeal, confermato poi dall’andamento delle vendite. 

 

La chiusura della tratta tra Verona e Stoccarda sembra confermare la tendenza al parziale disimpegno di Ryanair dalle rotte internazionali dall’Aeroporto di Verona che ha portato alla progressiva chiusura dei servizi su Norimberga, Berlino, Madrid e Siviglia, mantenendo solo Londra e Birmingham su base continuativa e Amburgo e Bruxelles su base stagionale.

 

L’offerta di voli dal Catullo alla Germania si riduce quindi a Monaco e Francoforte (Air Dolomiti/Lufthansa), Colonia (Eurowings/Lufthansa) e Amburgo (Ryanair).

 

leggi di più 0 Commenti