· 

Aeroporto di Verona: situazione dei voli in attesa della riapertura - aggiornamento al 9 maggio

Come noto, alcuni aeroporti di interesse nazionale ed internazionale sono attualmente chiusi per un Decreto Ministeriale che, all'inizio dell'emergenza Covid-19, ebbe lo scopo di ridurre l'attività aeroportuale a pochi e selezionati scali, in pratica uno per regione.

 

Oggi la situazione generale è in continuo e costante miglioramento, per cui alcuni aeroporti hanno richiesto ed ottenuto l'apertura in deroga al suddetto Decreto, come Linate e Bergamo, mentre l'Aeroporto di Verona rimane ancora chiuso e non ci sono previsioni certe di apertura.

 

Da quanto si apprende da articoli di stampa, infatti, la società di gestione non ha fatto alcuna richiesta di apertura al Ministero del Trasporti, e nessun comunicato o dichiarazione è stata rilasciata allo scopo di chiarire intenzioni e tempi. L'unica voce che si è fatta sentire è stata quella del Sindaco di Verona che, a dire la verità, ha prodotto più perplessità che certezze.

 

Viste le incertezze sulla date e sull'effettiva riapertura del Catullo, nonché viste le generali condizioni e prospettive del trasporto aereo, molte compagnie aeree stanno rivedendo il loro calendario dei voli. La ripartenza del 16 maggio, probabile nella nostra precedente rilevazione, si fa sempre più lontana. Vediamo nel dettaglio le variazioni:

Legenda: 

nella colonna "data inizio al 25 aprile": in bianco le partenze dei voli con programmazione rispettata, in giallo con la partenza in ritardo e rosso le cancellazioni.

nella colonna "variazioni ad oggi": in verde chiaro le conferme rispetto alle precedente rilevazione, in giallo i posticipi, in rosso le cancellazioni e in verde scuro gli anticipi rispetto alla precedente rilevazione.

nelle tre precedenti colonne (periodo, ecc...): in verde i nuovi voli per la stagione 2020, in azzurrino i voli programmati nelle precedenti stagioni e non ancora confermati per la presente.


POSTICIPI

 

Ryanair ha già dichiarato che non volerà per tutto il mese di giugno, per chi la ripartenza della low cost irlandese slitta al primo luglio. Allo stesso modo Easyjet cancella il suo operativo per il mese di maggio e sposta l'inizio dei voli al primo giugno, ma con l'importante cancellazione del nuovo volo Verona - Londra Luton che è stato rimosso dal sito della compagnia.

 

Anche Wizz Air e Air Dolomiti si allineano al primo giugno come giorno di ripartenza, mentre British Airways fa scivolare il primo volo per Gatwick al primo luglio, con la grossa incognita della reale conferma o meno viste le voci della possibile chiusura di tutte le operazioni della compagnia inglese dalla base di Gatwick.

 

CANCELLAZIONI

 

 

Alla precedente rilevazione del 25 aprile si aggiungono le cancellazioni dei servizi di Easyjet su Londra Luton e di Blue Bird su Tel Aviv, due delle novità della stagione estiva 2020.

Riemerge dalle ceneri il volo Verona - Tirana di Air Albania, che ora pare programmato per il primo giugno. 

 

ANTICIPI

 

Rispetto alla precedente rilevazione l'unico cambio di programmazione che anticipa l'inizio dei voli è quello di Norwegian che anticipa al 18 giugno il volo per Oslo.

 

IMPORTANTE

 

Ricordiamo che i dati evidenziati in questo articolo sono da considerarsi indicativi e sono ripresi direttamente dai siti delle compagnie aeree. Prima di acquistare qualsiasi biglietto aereo è necessario consultare direttamente gli organi di comunicazione ufficiali delle singole compagnie e fare riferimento al loro servizio clienti.

 

La situazione è infatti in continua evoluzione e l'indeterminatezza causata dalle scarse informazioni sulla volontà o meno di riaprire l'Aeroporto di Verona è causa di profonda incertezza. Speriamo si decida in fretta e, soprattutto, con esito positivo.

 

Scrivi commento

Commenti: 0