Collezione Maurizio Noè

Malpensa in bianco e nero

Alitalia - il Jumbo con cinque motori...



In questo primo articolo vogliamo condividere un'immagine unica, è cioè quella di un Boeing 747-100 di Alitalia, fotografato a Malpensa verso il 1980, che trasporta un quinto motore montato sull'apposito "pod" che ha equipaggiato tutti i tipi di "Jumbo" fino alla serie -400.

 

I progettisti della Boeing, intuendo che l'eventuale trasporto aereo del motore P&W JT9D o di altri giganteschi propulsori potesse creare problemi per le loro dimensioni, decisero di dotare i 747 di questo quinto pod alare che avrebbe permesso il trasferimento del motore da utilizzare per eventuali sostituzioni o approvigionamento di magazzino. L'utilizzo di questo sistema non costituiva una novità, in quanto già operativo su macchine tipo B707, DC8, L-1011 e VC10.

 

Il trasporto del quinto motore determinava variazioni significative sul consumo di carburante, obbligando talvola all'utilizzo di scali intermedi per il rifornimento, e variazioni anche sull'uso dei comandi di volo in presenza di un profilo aerodinamico diverso dallo standard.

 

Vista la posizione di scatto non possiamo stabilire quale macchina Alitalia fosse impegnata nel trasporto, ma ricordiamo che i "Jumbo" della serie -100 furono solo due, I-DEMA "Neil Armstrong" e I-DEME Arturo Ferrarin, in flotta tricolore rispettivamente dal maggio 1970 al novembre 1981 e da luglio 1970 a novembre 1981.

 

Sul web sono presenti diverse foto di 747 o altre macchine impegnate nel trasporto del motore addizionale, ma non siamo riusciti a trovarne una che riprendesse una macchina Alitalia, per cui riteniamo che quanto qui pubblicato sia davvero una primizia.

Collezione Noè: la foto che tutti avremmo voluto fare...

Prospettiva, qualità dello scatto, soggetto, condizioni meteo, livrea e posizione. Sono le sei variabili che, per uno spotter, possono trasformare la foto di un aereo in un capolavoro o in uno scatto senza storia e senza anima.

In questa foto le variabili sono:

  •  scatto da posizione rialzata (terrazza), raro, ricercato e spettacolare
  •  foto di alta qualità
  •  il soggetto è un Boeing 747-200
  •  il meteo registra cielo limpido con neve a terra che, di solito, illumina per riflesso anche la pancia dell'aereo
  •  livrea Alitalia che, anche se qualcuno potrà non essere d'accordo, rimane uno spettacolo
  •  soggetto ripreso pochi istanti dopo il decollo.


Il risultato? La foto che tutti avremmo voluto fare.

E che qualche volta, perchè no, ci riesce!

 

Il "soggetto"

BOEING 747-243B I-DEMC "Taormina"

s/n 22506 l/n 492 - Motorizzato General Electric CF6-50E2

 

14.11.1980 - primo volo

26.11.1980 - consegna ad Alitalia

01.02.1994 - conversione a cargo 747-243B(F) - ridenominato "Atlante"

20.09.2004 - cessione a AirBridgeCargo

25.09.2008 - cessione a Southern Air

24.10.2010 - accantonato a Mojave e successivamente smantellato.

Collezione Noè: i DC-8 di Alitalia

Collezione Noè - Douglas DC-8 - Milano Malpensa - marche non riconoscibili
Collezione Noè - Douglas DC-8 - Milano Malpensa - marche non riconoscibili

Il Douglas DC-8 ha rappresentato, per molte compagnie, l'inizio dell'era dei comodi collegamenti internazionali a lungo raggio.  Nella sua lunga vita (alcuni esemplari sono ancora in volo dopo oltre 50 anni), il quadrigetto si è mostrato affidabile, comodo e, come già detto, longevo.


Alitalia fu una delle compagnie che utilizzarono maggiormente il DC-8, dal 1960 al 1981, con una flotta di 26 esemplari, alcuni nella versione cargo. Il quadrigetto fu utilizzato sia per coprire sia tratte internazionali che interne, e chi vi scrive ebbe il suo battesimo del volo nel 1970 su un DC-8-43 in un volo tra Roma e Palermo.

 

Maurizio Noè ha avuto la fortuna di incrociare il suo obiettivo molte volte con il DC-8,  e la sua collezione di foto ne è piena. Oggi vi proponiamo una serie di foto della macchina vestita con i colori che, tutto sommato, ci fanno battere ancora il cuore, quelli di Alitalia.