I nuovi colori di FlyBe

FlyBe, basata ad Exeter in Inghilterra, è la più grande compagnia regionale europea. Nata come Jersey European Airlines a seguito di una fusione tra Intra Airways ed Express Air Service nel 1979, iniziò la sua attività con una serie di voli di linea tra le Channel Islands e varie città del Regno Unito.

 

L’espansione dell’attività è rapida. Nel 2000 cambia il suo nome in “British European” ed utilizza il codice BE, già in uso alla BEA - British European Airways (ora British Airways) e nel 2002 assume l’attuale marchio “FlyBe”.

 

Dopo una serie di acquisizioni ed accordi di partnership, non ultima quella con FinnComm Airlines - ora FlyBe Nordic (opera per conto della Finnair), FlyBe dispone ora di una flotta di 39 Dash 8, 11 Embraer 170 e 4 Embraer 190. L’associata FlyBe Nordic ha invece una flotta di 14 ATR (2 della serie 42 e 12 della 72), 2 Embraer 179 e 12 Embraer 195; Loganair, altra aviolinea del gruppo, ha in linea 16 Saab 340 e 3 Saab 2000.

 

Nel marzo del 2014 la compagnia inglese ha deciso di rivedere completamente i colori sociali e, di conseguenza, la livrea dei suoi aerei. Si tratta di un cambiamento radicale, abbastanza raro nel mondo dell’aviazione europea. La nuova livrea è apparsa sulle scene, per la prima volta, all’invio di aprile sul Dash 8 G-JECY e sarà progressivamente estesa a tutta la flotta. La sua caratteristica principale è il color viola porpora, molto vistoso e, a questo punto, inconfondibile.

 

Nella giornata di sabato 12 luglio l’Aeroporto dI Verona ha ricevuto la prima visita di un aereo della FlyBe nei nuovi colori. Si tratta, anche in questo caso, di un Dash 8 (G-ECOH), impegnato in un volo charter da Manchester.

Scrivi commento

Commenti: 0