Catullo: i dati di ottobre 2015

Assaeroporti ha pubblicato in queste ore i dati di traffico di ottobre relativi agli aeroporti ad essa associati. E per il Catullo è ancora notte fonda: vediamoli in dettaglio.

 

MOVIMENTI

 

I movimenti complessivi per l'Aeroporto di Verona ammontano a 2.086, con una diminuzione rispetto allo stesso mese del 2014 pari all'8,1%. Il dato dei movimenti dei voli passeggeri, depurato quindi dai voli di aviazione generale, scende a 1.780, con una performance negativa rispetto all'anno precedente di ben l'11%. Il calo più vistoso si registra nei voli verso destinazioni UE (-35%), mentre generalmente i voli verso l'estero perdono il 20%. Sul fronte dei voli domestici si registra l'unico segno positivo, con un aumento dell'11% rispetto allo stesso periodo del 2014.

Complessivamente, nei primi dieci mesi del 2015, si assiste ad un calo del 10% sul totale dei movimenti rispetto al 2014, mentre i voli passeggeri calano del 12% (-15% gli internazionali e -2% i nazionali).

 

PASSEGGERI

 

I passeggeri complessivamente transitati dal Catullo nel mese di ottobre sono stati 181.749, con un calo del 2% rispetto allo stesso mese del 2014. Mentre i passeggeri diretti all'estero calano dell'11% (120.888), i viaggiatori diretti verso destinazioni nazionali aumentano di un buon 21% (59.711), probabilmente a seguito della recente attivazione di alcune rotte. Il progressivo da gennaio ad ottobre contempla solo segni "meno". Passeggeri totali 2.346.000 (-7.5%), nazionali 677.000 (-2,8%) ed internazionali 1.651.000 (-9,3%).

 

SCENARIO NAZIONALE

 

Sono più di 14 milioni i passeggeri transitati in ottobre dagli aeroporti italiani, con un aumento del 6,6% rispetto allo stesso mese del 2014. Tra gli aeroporti operanti nelle zone limitrofe all'aera di interesse del Catullo spiccano i risultati di Linate (+17,7%), Bergamo (+11,6%), Venezia (+8,5%), Bologna (+7,3%) e Treviso (+4,6%). Tra i primi quindici scali nazionali, Verona è l'unica a registrare un segno negativo.

Dall'inizio dell'anno l'incremento totale è pari al 4,6%. Davvero importanti i numeri raggiunti da Bergamo (8.852.000 passeggeri, +20%), Linate (8.254.000, +7,9%), Venezia (7.682.000, +2,9%), Bologna (5.846.000, + 3,7%) e Treviso (2.038.000, + 6,5%).

Scrivi commento

Commenti: 0