Trident Juncture 2015

 

 

 

 

Testo di Mirco Bonato, foto di Mirco Bonato, Adriano Dalla Mura e Sergio Lanna

 

Si è svolta lunedì 19 ottobre, presso la Base Aerea di Trapani Birgi, l’esercitazione multinazionale NATO denominata Trident Juncture, iniziata con la cerimonia di apertura avvenuta alla presenza del Sottosegretario di Stato alla Difesa Gioacchino Alfano e degli Ambasciatori del Consiglio del Nord Atlantico.

 

L'evento è terminato venerdì 6 novembre con le ultime dimostrazioni alla stampa delle varie forze impiegate nei vari scenari creati . Durante le tre settimane di intensa attività operativa sono stati coinvolti circa 36.000 uomini di 230 unità provenienti da trenta nazioni, 60 navi e 160 aerei e si è sviluppata tra Italia, Spagna , Portogallo , l'Oceano Atlantico, il Mar Mediterraneo.

 

Trident Juncture rappresenta la più imponente esercitazione militare dal 2002 ad oggi ed ha avuto come obiettivo quello di incrementare la capacità delle Forze Armate partecipanti di lavorare in modo sinergico. Ha dimostrato, inoltre, che la NATO è in grado di rispondere efficacemente a qualsiasi tipo di minaccia con un nuovo aumento del livello di ambizione e con la capacità di affrontare le sfide di sicurezza presenti e future in maniera appropriata.

 

Nelle prime due settimane del marzo 2002 la NATO svolse una grande esercitazione tra la Norvegia e la Polonia, dove vennero impiegate 40000 persone di vari stati quali Belgio, Repubblica  Ceca, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Spagna, Portogallo, Turchia, Regno Unito e Stati Uniti; a questi oggi si sono uniti nuovi partner come Austria, Bulgaria, Estonia, Finlandia, Lettonia, Lituania, Romania, Slovacchia, Slovenia, Svezia, Ucraina e Uzbekistan. Più di 12 grandi organizzazioni internazionali, agenzie di aiuto e organizzazioni non governative, come l'UE e l'UA hanno partecipato all'esercitazione, dimostrando l'impegno della NATO ad un contributo e ad un approccio globale. 

 

Leggi il resto sul nostro forum, con la galleria completa di immagini. Clicca qui.

Scrivi commento

Commenti: 0