Vueling e Wizzair abbandonano Verona

Secondo quanto riportato dal sito dell'Aeroporto Catullo e da quelli ufficiali delle due compagnie, Il 18 aprile Vueling, vettore low-cost del gruppo IAG (British Airways e Iberia), effettuerà il suo ultimo volo tra Verona e Barcellona, mentre il 16 giugno sarà la volta di Wizzair, vettore low-cost specializzato in rotte da e per l'Est Europa, che volerà per l'ultima volta tra il Catullo e Bucarest.

 

Dopo l'abbandono di Air Berlin, Iberia Express, Etihad Regional e, soprattutto, Air France, l'Aeroporto di Verona, a meno di ulteriori novità o smentite, viene a perdere altre due connessioni di linea verso destinazioni storiche e ben frequentate. Vueling lascia Verona dopo dieci anni di voli stagionali, mentre Wizzair chiude un fortunato collegamento attivo dal 2012.

 

Per dimensioni, Vueling è la decima compagnia low-cost al mondo, quarta in Europa, e vanta ben diciannove destinazioni in Italia, di cui sette stagionali, e due basi a Roma Fiumicino e Firenze. Wizzair si classifica al 14° posto nel mondo e al 6° in Europa, offrendo 16 destinazioni in Italia con la sua base principale a Bergamo da dove vola per una quindicina di destinazioni.

 

Con la cessazione delle due tratte Verona rimane completamente sguarnita di rotte verso la Romania e alla numerosa comunità rumena non rimarrà che usufruire dei collegamenti da Bergamo, Bologna e Treviso che, congiuntamente, movimentano circa 1.200.000 passeggeri tra Italia e Romania. Per quanto riguarda la Spagna, rimane attivo solo il bisettimanale di Ryanair.