Catullo: i dati di maggio 2017

Assaeroporti ha pubblicato i dati di traffico degli aeroporti italiani riguardanti il mese di maggio 2017, che confermano un progresso dei viaggiatori, a livello nazionale, pari al 5,8% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente, portando il miglioramento al 6,4% su base annua.

 

Tra gli aeroporti principali spiccano i progressi di Napoli (+26,6%), Cagliari (+16,7%), Catania (+15,1%), Malpensa (+14%) e Bergamo (+12,1%), con aumenti significativi anche per gli aeroporti territorialmente concorrenti con il Catullo, quali Venezia (+3,2%), Treviso (+21,6%) e Bologna (+6,4%)

 

L'Aeroporto di Verona prosegue con il suo recupero e mette a segno nel mese di maggio un +17,5% che porta il progresso da inizio anno al 14%, in linea con i risultati del 2012, anno in cui, per l'ultima volta, Verona ebbe un numero di passeggeri superiore ai tre milioni.

 

Vediamo i dati in dettaglio:

DETTAGLIO MOVIMENTI

 

I movimenti sono cresciuti del 10% a 2.347, portando il risultato dei primi cinque mesi a 9.239 (+4,4%). Il dato più evidente del mese di maggio è il robusto incremento dei movimenti nazionali (848, +12,2%) che contribuisce a un deciso recupero rispetto ai primi quattro mesi del 2017, ma che vede nel complessivo ancora un segno meno (3.343 da gennaio a maggio, -2,8%). Sostanzioso invece l'incremento dei movimenti internazionali (1,499, +9%, di cui 1.150 entro UE +4,6%) e in linea con i primi quattro mesi del 2017.

DETTAGLIO PASSEGERI

 

I passeggeri sono cresciuti in maggio del 17,5% rispetto allo stesso mese del 2016, con un totale di 252.628 transiti. Dall'inizio dell'anno il progresso è pari al 14%, con il numero totale che si avvicina al milione (997.900). L'aumento è stato più marcato sul nazionale (80.730, +23%) che sull'internazionale (170.877 +15,7%), portando il progressivo dei primi cinque mesi del 2017 rispettivamente a 305.959 (+6,6%) e 688.079 (+18,7%).

 

AEROPORTO DI BRESCIA

 

A fronte di un mancato rilancio del D'Annunzio come scalo passeggeri, si assiste a qualche segno di risveglio per quanto riguarda il cargo. Nel mese di maggio sono transitate da Brescia merci per 3.565 tonnellate, sesto scalo italiano, con un incremento del 64% rispetto al 2017. Nei primi cinque mesi dell'anno il progresso è stato del 27,4% con un totale di 13.080 tonnellate. La classifica è guidata da Roma Fiumicino (67.247), seguita da Bergamo (50.729), Milano Malpensa (47.189), Venezia (24.226) e Bologna (23.163).  

Scrivi commento

Commenti: 0