Aeroporto di Verona: i dati di giugno 2017

Assaeroporti ha pubblicato oggi i dati di traffico degli aeroporti italiani relativi al mese di giugno 2017.

 

A livello nazionale si è registrato un volume di passeggeri superiore dell'8% rispetto allo stesso mese del 2016, mentre il dato complessivo del primo semestre regista un + 6,7%.

 

Tra i principali scali guida la classifica del mese Roma Fiumicino (3,84mln di passeggeri -1%), seguita da Milano Malpensa (2,04mln, +17%) e Bergamo (1,13mln, +14%). Anche Venezia supera il milione, attestandosi a circa 1,04mln di passeggeri (+7%), e Linate scende al settimo posto(859mila, -4%), superato anche da Catania che, con un incremento del 17% rispetto al 2016, supera i 900mila passeggeri e Napoli, che registra addirittura un +30% e vola a 892mila.

 

Incrementi a doppia cifra si registrano anche a Cagliari (+17%), Palermo (+10%) e Treviso (+24%). Per Verona il risultato è positivo, con un +8,5% rispetto al 2016, ma con un incremento percentuale non in linea con gli altri scali della stessa categoria. Vediamo i dati nel dettaglio

Giugno 2017 si chiude per il Catullo con un totale di 350.438 passeggeri transitati, con un aumento rispetto allo stesso mese del 2016 dll'8,5%. Si tratta di un aumento in linea con quello degli ultimi mesi e riporta l'Aeroporto di Verona sui livelli del 2012, anno in cui per l'ultima volta superò i tre milioni di passeggeri. Il dato complessivo del primo semestre vede un totale di 1,35 milioni di passeggeri, con un incremento del 12,5% rispetto al 2016.

 

Il risultato migliore si registra nelle rotte domestiche con un +14,4% (+8,&% dall'inizio dell'anno), mentre le rotte internazionali crescono del 6,1%, con un incremento nel primo semestre del 15,3%. Rispetto ai primi tre mesi dell'anno si assiste a una inversione di tendenza, con il nazionale che cresce più dell'internazionale grazie soprattutto alla partenza di nuovi servizi di linea targati Volotea e Ryanair. 

 

Scrivi commento

Commenti: 0