· 

Lo spotting al tempo del Coronavirus - 3

Si è concluso nei giorni scorsi il più massiccio ed impressionante "ponte aereo" vissuto a memoria d'uomo dall'Aeroporto di Verona.

 

Protagonisti dello spettacolare andirivieni sono stati alcuni Ilyushin Il-76MD dell'Aviazione Russa, impegnati nel rimpatrio di uomini e mezzi utilizzati nell'ambito della lotta al Coronavirus (epidemiologi, virologi, rianimatori, terapisti, ecc...).

 

La presenza della macchina sovietica ha attirato l'attenzione di molti appassionati e anche di qualche organo di stampa veronese che ha descritto qualche normale decollo come una potenziale catastrofe. 

 

Il PSC ha realizzato una serie di foto che vogliamo condividere con voi nella seguente galleria.

Il nostro club, nel suo piccolo, vuole anche ringraziare gli amici russi che hanno impegnato uomini e risorse per aiutarci a superale un momento di vera emergenza.

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Alberto (lunedì, 18 maggio 2020 19:15)

    belle foto e bel mezzo, da Legnago qualche tardo pomeriggio sonom riuscito a sentirli e vederli, veramente fantastico il rumore !!
    Bravi ragazzi