· 

Air Dolomiti, ritorno al futuro. Verona-Berlino e Verona-Dusseldorf pronte al via!

Domani, 30 luglio, Air Dolomiti opererà la prima rotazione del nuovo volo tra Verona e Berlino, inaugurando una nuova stagione di rotte "punto a punto" dall'Aeroporto Valerio Catullo.

 

Il giorno successivo sarà la volta del volo tra Verona e Dusseldorf. Le due rotte saranno operate il fine settimana con un totale di cinque frequenze settimanali.

 

Ma si tratta, realmente, di una novità?

 

LA FLOTTA STORICA DI AIR DOLOMITI

I PRECEDENTI

 

Air Dolomiti, prima di finire nell'orbita del gruppo Lufthansa, ha operato come linea regionale indipendente offrendo anche molte rotte internazionali, molte operate da Verona. Il network si è poi spostato sul "feederaggio", e cioè l'alimentazione dei passeggeri verso gli aeroporti principali, a partire dal 1999, anno dell'inizio della collaborazione con Lufthansa, e ancor di più dal 2003, quando il colosso tedesco acquistò il 100% delle quote societarie.

 

Scavando negli archivi abbiamo riscoperto che, per Air Dolomiti, le rotte su Berlino e Dusseldorf non sono una novità.

DUSSELDORF

 

La mitica tabella voli del giornale L'Arena, infatti, evidenza che durante l'orario invernale del 1999 la rete Air Dolomiti poteva contare sui seguenti voli da Verona:

 

  • 1 volo giornaliero su Francoforte (7 frequenze settimanali)
  • 1 volo giornaliero su Dusseldorf (5 frequenze settimanali)
  • 3 voli giornalieri su Monaco di Baviera (20 frequenze settimanali)
  • 3 voli giornalieri su Parigi (20 frequenze settimanali)
  • 3 voli giornalieri su Barcellona (20 frequenze settimanali)

A distanza di vent'anni non possiamo che guardare con nostalgia il piano voli della compagnia di casa. Come si può notare il volo su Dusseldorf è presente, ma non siamo in grado di testimoniare per quanto tempo fu operato e con quali risultati.

BERLINO

 

Passando all'estate 2001 il network di Air Dolomiti si assesta con la seguente proposta voli:

 

  • 3 voli giornalieri per Bari (17 frequenze settimanali)
  • 3 voli giornalieri per Francoforte (20 frequenze settimanali)
  • 1 volo giornaliero per Colonia (6 frequenze settimanali)
  • 3 voli giornalieri su Monaco di Baviera (22 frequenze settimanali)
  • 3 voli giornalieri su Parigi (20 frequenze settimanali)
  • 2 voli giornalieri su Vienna in collaborazione con Austrian Airlines (12 frequenze settimanali)
  • 3 voli giornalieri su Barcellona (20 frequenze settimanali)
  • 2 voli giornalieri su Bruxelles (11 frequenze settimanali)
  • 2 voli giornalieri su Amsterdam (12 frequenze settimanali)
  • 1 volo settimanale su Berlino (1 frequenza settimanale)

per un totale di 141 frequenze settimanali. Siamo di fronte ad una rete di collegamenti di altissimo livello sia quantitativo che qualitativo, con voli diretti verso ben 7 "hub" di primo e secondo livello.  Oggi ce li sogniamo...

 

Negli anni successivi si è assistito ad un graduale ridimensionamento delle rete dei collegamenti, con l'eliminazione delle rotte "punto a punto" e la concentrazione dei servizi sugli aeroporti principali del gruppo Lufthansa, e cioè Francoforte e Monaco di Baviera e, per un periodo limitato, Zurigo. 

 

Nel 2020 la prima piccola svolta, con il lancio di alcune rotte nazionali da Firenze verso il sud Italia e la promozione delle due nuove rotte internazionali da Verona. Ad oggi (agosto 2020) il network dei collegamenti di Air Dolomiti, ridotto per le note vicende collegate alla pandemia, è il seguente:

 

 

  • Bari – Munich 2 weekly
  • Bologna – Munich 1 daily
  • Florence – Bari 4 weekly
  • Florence – Cagliari 4 weekly
  • Florence – Catania 4 weekly
  • Florence – Frankfurt 3 weekly 
  • Florence – Munich 10 weekly
  • Florence – Palermo 4 weekly 
  • Olbia – Munich 3 weekly
  • Turin – Frankfurt 5 weekly
  • Turin – Munich 6 weekly (4 weekly from 08AUG20)
  • Venice – Munich 8 weekly
  • Verona – Berlin Tegel 3 weekly
  • Verona – Dusseldorf 2 weekly
  • Verona – Frankfurt 1 daily

 

 

La speranza è che la qualità ed il buon nome di Air Dolomiti possa attirare sulle nuove rotte un'utenza sufficiente al loro mantenimento e che, in caso di risposta positiva, l'esperimento si possa allargare ad altre importanti destinazioni.

 

Notiamo però che, come spesso accaduto in passato, da parte della società di gestione dell'Aeroporto di Verona non ci sia stata una particolare attenzione alla promozione delle nuove destinazioni. 

 

L'appuntamento è quindi per domani alle 11.15. 

Buona fortuna Air Dolomiti!

 

Scrivi commento

Commenti: 0